Chi siamoEdith Stein Patrona dell’EuropaCome aiutare Riscossa CristianaContatti

RISCOSSA CRISTIANA è un sito cattolico di informazione culturale, politica, religiosa e di attualità. Non ha periodicità fissa. Viene aggiornato senza scadenze fisse, e relativamente a eventi o argomenti che siano da sviluppare o approfondire. RISCOSSA CRISTIANA non è pertanto un periodico.La collaborazione a RISCOSSA CRISTIANA è libera e volontaria, nè prevede alcun compenso. Gli articoli vengono pubblicati a insindacabile giudizio del Direttore. RISCOSSA CRISTIANA ha come finalità la difesa e la diffusione dei valori cristiani e come riferimento il Magistero della Chiesa Cattolica.

Titolare del dominio internet Riscossacristiana.it è la Società Umberto srl – Partita Iva e Codice Fiscale 11631870018

Trovate qui riassunte le ragioni della nascita di RISCOSSA CRISTIANA, e le sue finalità:

bardQuesto sito nasce perché i veri nuovi perseguitati della nostra epoca sono i cristiani. La voce cristiana è infatti repressa ovunque, attraverso restrizioni della libertà, soprusi e perfino stragi che nei media trovano spazio soltanto en passant. Ma è il Cristianesimo in toto ad essere perseguitato e vilipeso attraverso una sottile, continua opera di demolizione della Tradizione: attacco ordito e scatenato dagli alfieri del laicismo esasperato, dai fautori del relativismo filosofico e culturale. Personaggi, questi, sempre pronti ad urlare contro “l’opprimente regime clericale” allorquando il Papa si permette di far sentire la propria voce, o se si cerca, anche nella politica, di avere come legittimo riferimento la parola della Chiesa. Con la scusa ridicola di “non offendere” le altre religioni si è arrivati a togliere crocifissi dalle aule scolastiche, a vietare i riferimenti al Natale, a sanzionare chi porta su di sé simboli cristiani, perché così facendo potrebbe colpire la sensibilità degli appartenenti ad altre fedi; si è pure arrivati a svilire l’insegnamento della Religione Cattolica, fino al punto da voler escludere gli insegnanti dagli scrutini. Trattasi, come è ovvio, di una scusa ridicola, in quanto fino ad oggi nessuno, ripetiamo nessuno, ha osato fare altrettanto con il credo islamico; e tutto ciò per un motivo più che convincente: gli islamici, violenti e intolleranti per cultura e tradizione, incutono paura. Un conto è il Vangelo, un conto è il Corano. In questi ultimi anni abbiamo assistito, in molti Stati del Vecchio Continente e di altri, all’affermazione di principi nettamente anticristiani, indirizzati soprattutto contro la famiglia – nucleo primario della Civiltà – e contro il diritto alla vita. Ogniqualvolta la Chiesa osa intervenire in difesa della vita e della famiglia, ecco levarsi alta la “laicissima protesta” dei nemici giurati, e incondizionati, della Chiesa. Per i difensori del laicismo ateo e materialista, i Cristiani non sono, infatti, degni di alcun diritto di espressione. Essi non hanno più diritto di parola, al pari di cittadini di serie ‘b’. Ma non è tutto. L’esaltazione delle perversioni sessuali, la disgregazione dei nuclei affettivi ‘naturali’, l’esaltazione dell’aborto e dell’eutanasia intesi come metodi liberali e liberatori appartengono ormai al bagaglio culturale di questa nostra Civiltà agonizzante e cieca. Una Civiltà che ripudia il proprio passato, una Cilviltà che ridicolizza la propria millenaria cultura in nome di un nichilismo forsennato, in nome di un ridicolo ‘esotismo’ religioso (si vedano le numerose conversioni al buddismo) che poco ha a che fare con la Verità, ma anche con il buon senso. Che dire poi di quanto sta accadendo nella stessa Chiesa, dove è ormai frequente udire le incredibili affermazioni di quanti, vescovi compresi, sembrano anch’essi ormai avviati lungo la strada del relativismo e di un sincretismo che nulla hanno a che fare con la Verità pronunciata dal Cristo. Per queste e per altre ragioni, abbiamo creduto necessario dare vita a Riscossa Cristiana: un sito prodotto da persone disposte a difendere i valori della Tradizione. Noi vogliamo, infatti, potere affermare la nostra Fede: senza ma e senza se, e soprattutto senza alcuna paura, nel solo rispetto e riferimento al Magistero della Chiesa. Agendo in questo modo, siamo, infatti, convinti di affermare il nostro diritto ad esistere e di contribuire, nel nostro piccolo, a porre un freno alla decadenza morale e culturale della nostra disgraziata società.

Paolo Deotto – direttore di Riscossa Cristiana  

Per alcune eccellenti ragioni, il nostro sito è intitolato alla grande Santa carmelitana martirizzata ad Auschwitz.La prima ragione è che Giovanni Paolo II ha proclamato Santa Edith Stein Patrona dell’Europa, elevandola a simbolo di una federazione di popoli animati dalla fede in Gesù Cristo anziché dai mortiferi vaniloqui declinati dalle burocrazie iniziatiche. In secondo luogo perché Santa Edith Stein ha anticipato e magnificamente vinto la battaglia del pensiero cristiana contro l’ultimo e più insidioso fra gli errori moderni, confutando le teorie nichilistiche di Martin Heidegger e così precostituendo il modello della resistenza al totalitarismo della dissoluzione ancora incombente. Santa Edith Stein, inoltre, ha imitato Gesù Cristo vivendo eroicamente l’amore per la patria, benché i suoi compatrioti approvassero e sostenessero la tirannia, che calunniava bestialmente e perseguitava senza ragione la minoranza cui ella apparteneva.Infine Santa Edith Stein, con la sua conversione, ha rappresentato la più alta e vera ragione dell’ecumenismo, la misteriosa meraviglia, che Clemente Alessandrino ammirava nell’unità nella Chiesa, specchio dell’unità divina: “Di tutte le cose uno il Padre, uno il Logos, uno lo Spirito Santo: uno e lo stesso, dovunque”.

CLICCA QUI per leggere la biografia

–          Per versare un contributo libero a Riscossa Cristiana

–          Per acquistare on line un libro

Effettuate i Vostri versamenti sul conto corrente postale intestato a Umberto srl. In posta: ccp num. 001036031969, tramite bonifico bancario, cod. Iban: IT45X0760101000001036031969 oppure, cliccando sul tasto “Donazione”, tramite Carta di credito o PayPal!



Non abbiamo potuto ringraziare personalmente tutti i generosi amici che hanno già versato contributi a Riscossa Cristiana, perché di alcuni non abbiamo l’indirizzo di posta elettronica. Ad essi vada da questa pagina il nostro sincero “grazie!”

info@riscossacristiana.it

Oppure utilizza il form sottostante

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 

Share →