edith steinPer alcune eccellenti ragioni, il nostro sito è intitolato alla grande Santa carmelitana martirizzata ad Auschwitz.La prima ragione è che Giovanni Paolo II ha proclamato Santa Edith Stein Patrona dell’Europa, elevandola a simbolo di una federazione di popoli animati dalla fede in Gesù Cristo anziché dai mortiferi vaniloqui declinati dalle burocrazie iniziatiche. In secondo luogo perché Santa Edith Stein ha anticipato e magnificamente vinto la battaglia del pensiero cristiana contro l’ultimo e più insidioso fra gli errori moderni, confutando le teorie nichilistiche di Martin Heidegger e così precostituendo il modello della resistenza al totalitarismo della dissoluzione ancora incombente. Santa Edith Stein, inoltre, ha imitato Gesù Cristo vivendo eroicamente l’amore per la patria, benché i suoi compatrioti approvassero e sostenessero la tirannia, che calunniava bestialmente e perseguitava senza ragione la minoranza cui ella apparteneva.Infine Santa Edith Stein, con la sua conversione, ha rappresentato la più alta e vera ragione dell’ecumenismo, la misteriosa meraviglia, che Clemente Alessandrino ammirava nell’unità nella Chiesa, specchio dell’unità divina: “Di tutte le cose uno il Padre, uno il Logos, uno lo Spirito Santo: uno e lo stesso, dovunque”.

Edith Stein_buton

Share →