Riprendiamo qui di seguito, nella nostra traduzione, un articolo  apparso sul sito pro life americano life site (qui l’originale). In esso l’autore, Pete Baklinski, fa emergere alcuni aspetti inquietanti di una performance prevista per il giorno dell’Immacolata Concezione in Vaticano. Lasciamo ai lettori il giudizio di ciò che sta accadendo.

.
zzzzcplnRoma, 4 dicembre 2015. La Chiesa cattolica, fondata per diffondere la luce di Cristo nel mondo, ha quasi letteralmente invitato il mondo a inondarla con la sua luce. Per l’8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione e giorno d’apertura del Giubileo straordinario della Misericordia, Papa Francesco ha invitato i partigiani dei cambiamenti climatici e gli apologeti della teoria del controllo dell’espansione demografica a proiettare uno spettacolo luminoso sulla cupola di San Pietro a Roma – la più importante chiesa nel mondo cattolico – in maniera tale da “ispirare il cambiamento nel contesto della crisi del clima”.
Come si legge nel comunicato stampa (vedi qui) pubblicato da uno degli sponsor, lo show intitolato “Illuminiamo la nostra casa comune” consisterà nella proiezione su San Pietro di “immagini del nostro comune mondo naturale” allo scopo di “educare e ispirare il cambiamento nel contesto della crisi del clima coinvolgendo generazioni, culture, lingue, religioni e classi sociali” .
Il portavoce vaticano dell’evento, l’arcivescovo Rino Fisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, ha definito l’evento “unico nel suo genere, anche per il fatto che esso sta per essere presentato per la prima volta su un supporto [sic!] così si significativo”. [qui il comunicato stampa vaticano] “Queste illuminazioni – ha detto Fisichella – daranno luogo a immagini ispirate alla Misericordia, all’umanità, al mondo naturale e ai cambiamenti climatici”.
Sempre secondo l’Arcivescovo lo spettacolo luminoso in Vaticano serve a mettere in relazione l’Enciclica ambientalista Laudato si’ di Francesco [si veda anche qui il commento del Professor Radaelli da noi pubblicato] di papa Francesco con la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici in corso a Parigi. Il Vaticano ha fortemente sostenuto la Conferenza. Poiché lo spettacolo concluderà l’inaugurazione delle celebrazioni dell’Anno della Misericordia, avrà l’effetto di stabilire un nesso tra il messaggio del Papa sulla “misericordia” e la battaglia al “cambiamento climatico”.
I leader dei movimenti in difesa della famiglia e della vita nel mondo rimangono scettici riguardo all’agenda del Congresso di Parigi e all’intento di combattere il cosiddetto global warmig “antropogenico”. In particolare mettono in guardia di fronte alla costatazione che “salvare il pianeta” significa, tradotto dal linguaggio ambientalista, un’impresa anti-umana che ha per bersaglio nazioni società e famiglie.
L’evento, spacciato come “arte pubblica contemporanea”, è sponsorizzato da organizzazioni che portano nomi di divinità pagane greche e romane e che hanno interesse a propagandare il tema dei cambiamenti climatici. C’è anche un’organizzazione che sovvenziona direttamente gli aborti nei paesi in via di sviluppo.

Dietro le quinte dello spettacolo

Il principale finanziatore dietro all’evento è il gruppo della Banca Mondiale che opera attraverso la propria iniziativa Connect4Climate (vedi qui). La Banca Mondiale, fondata nel 1945 per la ricostruzione dell’Europa, ha una lunga storia (vedi quiqui e qui) di programmi in supporto dell’aborto e della contraccezione col pretesto di “porre fine all’estrema povertà” e di “diffondere la prosperità”. I leader pro-life hanno denunciato questi programmi come malcelati programmi di controllo delle nascite finalizzati a ridurre la presenza di popolazioni considerate indesiderabili dalle elites occidentali. L’organizzazione, attraverso la sua World Bank Unfoldment Society (SUS; vedi qui) [Società della Banca Mondiale per lo sviluppo spirituale], si lega anche a pratiche religiose non cristiane con le quali gli adepti si dedicano a “sedute di meditazione” transumanistica miranti a “una “trasformazione personale tramite la autocoscienza, la comprensione e il risveglio a una superiore coscienza”.
La Vulcan Inc., fondata nel 1986 dall’investitore e filantropo Paul G. Allen, è un compagnia privata avente sede non lontano da Seattle. Essa “si batte per creare un nuovo futuro” attraverso “il superamento del pensiero convenzionale”. A questa compagnia fu dato il nome del dio romano “Vulcano”, la divinità del fuoco distruttore, il cui più antico santuario era situato ai piedi del colle Capitolino, nelle immediate vicinanze del Vaticano. Il sito della Vulcan spiega (vedi qui) che il suo fondatore ritenne che questo nome fosse adatto a una compagnia “la cui missione è quella di trovare soluzioni idonee ai grandi cambiamenti mondiali”.
Un altro partner dell’evento è Okeanos , una fondazione ambientalista fondata nel 2007 da Dieter Paulmann con l’intento di accrescere la consapevolezza “in merito alle differenti minacce che incombono sui nostri oceani”. La fondazione (vedi qui) si prefigge “la pianificazione e il finanziamento di progetti che implichino un positivo cambiamento e comportino una differenza”. Essa si contrappone (vedi qui) a ciò che essa stessa chiama i “peccati contro il clima commessi … dalla presente generazione, in particolare” quelli generano “inquinamento ambientale prodotto dall’uomo (riversamenti di petrolio, scarichi, prodotti chimici, produzione di CO2)” come anche “l’inquinamento acustico (motori nautici troppo rumorosi, esperimenti sonar)”.
La fondazione porta il nome del titano greco e romano “Okeanos” che si riteneva fosse la personificazione divina dell’oceano. Il pesce in una mano e il serpente nell’altra significavano i doni dell’abbondanza e della profezia di cui godeva.
Obscura Digital, l’organizzazione con base a San Francisco, anch’essa impegnata nel prossimo spettacolo di luci, deriva il proprio nome dalla radice latina indicante l’oscurità. Questa compagnia è specializzata nella creazione di “esperienze profonde che cambieranno il modo in cui pensi il mondo che ti circonda” ricorrendo a proiezioni olografiche, ad animazioni 3D e a visualizzazioni dinamiche.
Il team di Obscura, composto da artisti, programmatori, realizzatori e tecnologi, è maestro di artifici luminosi e sonori. In passato (vedi qui e qui) l’organizzazione ha lavorato a progetti sui cambiamenti climatici in collaborazione con l’ONU allo scopo di dimostrare gli “effetti dell’attività umana sull’ambiente” e di pubblicare un “appello per soluzioni globali”. Tra i clienti dell’organizzazione ci sono Apple, Google, Disney, Vulcan Productions, Nike, Nasa, Facebook e l’UNESCO.

Un simbolismo oscuro e minaccioso 

Dietro all’evento e alle organizzazioni che lo sponsorizzano c’è un simbolismo oscuro e minaccioso, bizzarramente collegato ai riti occulti del paganesimo, al culto della natura e al sacrificio umano tramite le pratiche abortive e il controllo della popolazione.
Lo show è intitolato Fiat Lux: Illuminating Our Common Home [Fiat Lux. Illuminiamo la nostra casa comune]. “Fiat Lux” è il primo comando di Dio all’inizio della creazione: “Sia la luce”. Mentre la Chiesa presenta Gesù Cristo come la luce del mondo, le organizzazioni secolari recanti nomi pagani stanno letteralmente “oscurando” la Chiesa attraverso il loro stupefacente spettacolo di luce. San Paolo ammonisce i Corinzi a guardarsi da satana che “si maschera da angelo di luce” (2 Cor 11,14). È come se gli organizzatori si sostituissero simbolicamente a Dio e creassero ex novo il mondo secondo la propria immagine e somiglianza.
Lo spettacolo luminoso avrà luogo nel giorno dell’Immacolata Concezione, ossia della più importante festa mariana nella quale i cattolici celebrano il concepimento di Maria nel grembo della madre Anna senza la macchia del peccato originale. I cattolici hanno sempre guardato alla Vergine Maria come a un archetipo della Chiesa, proprio perché Ella, come primo tabernacolo, portò in sé Cristo e, quindi, lo fece nascere nel mondo. Nel giorno della sua festa più importante lo spettacolo di luce proietterà sulla cupola di San Pietro, un edificio che rappresenta Maria, immagini della terra e animali. Ciò equivale a un osceno oltraggio a Nostra Signora.
Lo show conterrà certamente molti “segni e prodigi”, ma spetta ai cattolici decidere come interpretarli.

.

fonte: Vigiliae Alexandrinae 

Share →

52 Responses to Il Cupolone violato. Uno show anticristiano a San Pietro previsto per il giorno dell’Immacolata

  1. Raffaele scrive:

    Parte la Neo-Chiesa, la “chiesa DI Francesco”.
    Parte nel giorno dell’Immacolata, nel quale (8/12/1854: proclamazione del Dogma) il Papa Pio IX “disse” alla Massoneria “la Chiesa risponde al vostro Naturalismo con l’Unica Creatura non stravolta dal Peccato”, e la Massoneria “disse” al Papa “Odio Immortale a te e ai tuoi successori… fino all’avvento di un Nostro papa”.

    Che parta: per lo Spazio catto-massonico, come scrivevamo. A mai più rivederci

    P.S. Pochi anni fa il Festino di Santa Rosalia, cioè la grande festa civica palermitana che ricorda la guarigione istantanea di molti dalla peste al passaggio delle Reliquie della Santa, appena ritovate sul Monte Pellegrino (XVII secolo), fu funestato dalla proiezione sulla Cattedrale di immagini anticristiane

  2. Luigi R. scrive:

    Non è solo una violazione del cupolone, è soprattutto la solita pacchianata (teorica ed estetica) come tutte quelle che gli ambientalisti ci propinano. Ma tanto il vescovo romano ormai fa parte della loro cricca, quindi tutte manifestazioni estetiche e vuote di spiritualimo (questa è la cosa più importante per lui/loro) ai limiti della sopportazione. A proposito di sopportazione e retoriche bergogliane… nessuno ha notato il presepe di Assisi dove al posto della capanna, hanno posto Gesù Bambino, la Madonna, San Giuseppe, il bue e l’asinello in una nicchia di un relitto di imbarcazione affondata di naufraghi africani? Ovviamente con tanto di collegamento, in uno schermo gigante, del vescovo romano e con la sua benedizione ai frati di Assisi.

  3. massimo trevia scrive:

    dalle mie parti,ad andora,in una chiesa moderna dedicata alla madonna c’ è uno strano affresco.credevo fosse appunto la madonna ma troppe simbologie non mi convicevano.ho chiesto a chi sapeva le cose e mi ha risposto che effettivamente quel dipinto non rappresenta Maria ,ma la”madre terra”!ora,se penso al significato di quanto scritto nell’articolo ci azzecco?sarà proprio dedicato ala madona,tale spettacolo?
    Fisichella,Fisichella,ti vedevo ai tempi della fallaci come papa……ma…..non c’hai il fisico!!!!!

    • Alessandro2 scrive:

      Eh, ma davvero Monsignor Rino ha deluso tantissimo! Lo seguivo in TV e sui giornali con grande interesse fino a qualche tempo fa. Vedere come si è trasformato e adeguato al nuovo diabolico corso di Roma sorprende e sconforta. Quali e quanti veri pastori ci sono rimasti?
      Riguardo allo spettacolo indegno di ieri, direi di non crucciarsi troppo: i puerili giochi di luce neo-pagani hanno solo illuminato il “supporto” come lo chiama Er Fisico. Per fortuna dentro c’è sempre il Santissimo, infinitamente più potente di qualunque tonaca deviata.

  4. Tonietta scrive:

    Finisco ora di leggere questo articolo e devo fare un grosso respiro per ricacciare le lacrime. Cari amici tutti, teniamoci pronti e fermi a contrastare il nostro peggior nemico, preghiamo lo Spirito Santo perché ci dia il dono del discernimento in modo che possiamo accorgerci quando il male ci si presenta travestito da bene. E insisto ancora una volta: preghiamo la Madonna che ci sorregga nello sforzo. Anche se qualcuno può non essere d’accordo, credo che solo questa arma ci resta, ché quando all’Angelus si sente dire: “Che tipo di mondo desideriamo trasmettere a coloro che verranno dopo di noi, ai bambini che stanno crescendo?” e concludere che ” Per il bene della casa comune, di tutti noi e delle future generazioni, a Parigi ogni sforzo dovrebbe essere rivolto ad attenuare gli impatti dei cambiamenti climatici”; ebbene, quando ci vengono inflitte queste coltellate e poi oggi si legge questo di cui sopra, a cosa si può ricorrere se non alla preghiera? Madonna Santa, fa che ritorni la Santa Religione di sempre!

    • Raffaele scrive:

      Mi permetta solo di invitarla, carissima signora, a non vivere di giorno in giorno gli attacchi del biancovestito come pugnalate.
      Le pugnalate si ricevono dai figli, dai padri, dai fratelli. Qui c’è Mangiafuoco, con il carro dei mass media e dei “sons et lumières”.

      Come ben sa, considerarlo in tal modo non è durezza – semmai è misericordia, verso qualcuno che vive per la decostruzione della Chiesa, e la “costruzione della Pace”

  5. Ioannes scrive:

    Ogni volta mi chiedo: ma questo Vdr “venuto dalla fine del mondo”, quando ci ritorna? Bergy non ci delude mai: ora vuole “stupirci con effetti speciali”. Ideona luminosa per un Papa “illuminato”! Chissà mai perché non ci hanno pensato i suoi predecessori… Spero che Francesco “l’ecologista” prima o poi si preoccupi anche di non inquinare le anime.

  6. Alessio scrive:

    Dalla statua del Buddha sull’altare di Santa Chiara ad Assisi nel 1986 a questo pastrocchio new age , vedo un unico filo che li collega . Un tempo non ci credevo , ma il peccato e l’ apostasia diffusi a livello planetario riducono effettivamente le capacita’ intellettive , spengono il lume della vera ragione ed anche quel minimo di buon senso indispensabile alla vita delle nazioni . Siamo in un clima pre-apocalittico , Satana e’ entrato nel Vaticano . Che gli ultimi prelati cattolici si scuotano e si decidano a combattere il Nemico faccia a faccia . Molti milioni di anime sono in pericolo , ma sembrano non percepire la gravita’ della situazione . A Lepanto i cappellani militari pregavano , ma ricordavano anche che nessun codardo sarebbe andato in Paradiso .

  7. giorgio rapanelli scrive:

    I fedeli musulmani, quelli veri che si ispirano a Corano, che dice tutto e il contrario di tutto, quindi soddisfa i Sufi e l’Isis, se la ridono con questi cattolici così fantasiosi, che ormai accettano dal nuovo clero misericordioso il tutto e il contrario di tutto. Altro che fumo di satana. Qui c’è l’arrosto. Poiché siamo messi alle corde, ci pensi lo Spirito Santo ad incenerirli.

  8. Bruno PD scrive:

    Porte Sante o “stargates”? Dove ci troveremo una volta che le avremo varcate? Tra le colonne di una Loggia massonica? A indottrinarci con i vangeli gnostici?
    Non se ne può più. E il film agiografico? Umiltà in mondovisione……..
    Bruno – PD

  9. Piero Vassallo scrive:

    non si può perdere la fede senza ferire la ragione e senza cadere nel ridicolo
    la storia dei preti modernizzanti è un farsa che umilia gli attori e gli autori
    l’eccellente articolo di Baklinski svela la disarmata debolezza delle intelligenze clericali “aperte al nuovo”

  10. claudia scrive:

    Mi vengono i brividi.
    Ha ragione Tonietta: ci resta la preghiera. Quando non si può fare altro (ho appena finito di leggere le ‘prodezze’ dei vescovi di Palermo e di Malta, roba da brivido anche questa), i fedeli pregano e offrono sacrifici. Non come ultimo rifugio, ma consapevoli che la preghiera è un’arma potente e può arrivare dove noi non possiamo.

  11. Albert scrive:

    L’ISIS vuole occupare il vaticano? Che bisogno c’è? C’è già chi lavora dall’interno efficacemente. Per ora siamo alla facciata e al cupolone. A quando l’okkupazione? Perchè meravigliarsi se le Madonne piangono? L’anima sessantottina di tanto clero ora ha libertà di manifestarsi. L’età è quella.

  12. Silvana scrive:

    Sempre più confusa e tradita. Io a una come la Chaouqui (!) non avrei affidato neanche le pulizie di casa! E avrei bloccato lo scandalo sul nascere e invece, pur sapendo da parecchio che tipastri erano stati scelti direttamente dal papa, lo stesso ha preferito lasciarli al loro posto. Mi chiedo se la Chiesa ortodossa potrebbe essere un’alternativa, non se ne sente parlare male in quanto a scandali, pedofilia o altro di negativo. Non ho mai approfondito le differenze o le somiglianze. Sarebbe così grave il passaggio, riguarda solo l’autorità del papa che loro non hanno? Help

    • Raffaele scrive:

      Solo per la sua chiusa in Inglese le dico, cara Silvana:

      1- che siamo Cattolici, per grazia del Cielo. Questo significa moltissime cose, fra cui l’essere immuni dal cesaropapismo tipico dell’Oriente (dai primi secoli a oggi). Quella mentalità per cui, ad esempio, la Chiesa russa lavorò insieme a, o comunque non contro, il Comunismo… semplicemente perché “il Comunismo” era sinonimo de “il Potere statuale moscovita”.
      2- che il Vertice della Chiesa (intesa come organizzazione) “spara” ogni giorno sulla “base”, cioè su di noi. Ogni giorno da due anni e mezzo.
      Adesso inaugura pacchianamente la sospirata (dalla Massoneria) “chiesa aperta, non più pre-rivoluzionaria, ma riedukata e okkupata”.
      Che vada nell’Iperspazio prescelto. La Santa Vergine è in questo mondo con noi, e ci vuole in Paradiso con Sé

    • Luigi R. scrive:

      Ci avevo pensato anch’io ma Il problema è che Bergoglio farà di tutto per inglobare gli ortodossi nella nuova religione mondialista e quindi anche buona parte della chiesa ortodossa ancora non infetta. Comunque non è affatto semplice ed è un problema per tutti i cattolici che non riconoscono questo papa.

    • Ioannes scrive:

      Cara Silvana, molti cattolici (non “adulti” ossia non allineati) hanno pensato e stanno pensando alla Chiesa Ortodossa come unica alternativa alla tragedia che si sta consumando nell’ovile cattolico… Rispetto gli ortodossi ma mi ha lasciato perplesso la notizia che verrà a breve nominato Primate per l’Italia lo psichiatra Meluzzi (che sarà chiamato “Fratello Alessandro”) da poco convertito dopo che il Vaticano ha rifiutato un suo incarico affidatogli dal Vescovo in quanto ex-massone… Pur stimandolo come persona mi pare che questo sia sintomatico della situazione attuale delle Chiesa Ortodossa Italiana, infatti la carica di Primate è stata vacante per anni…

    • Luigi scrive:

      Cara Silvana,
      capisco le sue perplessità… se ne parla un giorno sì e l’altro pure… ma le suggerisco fraternamente di rimanere sulle sue “posizioni”. Noi dobbiamo fare ciò che possiamo nel nostro piccolo, cercando di non farci incantare dalle “sirene”. Come Ulisse tappiamoci le orecchie, ed affidiamoci a Lei, che sola ci porta dritti a Suo Figlio.
      Come diceva la Emmerich, riferendosi alla “strana” Chiesa (ammesso e non concesso che si riferisse ai tempi attuali, anche se è difficile vederne d’altri) : … “ma Dio aveva altri progetti”…

  13. Paola B. scrive:

    E’ sempre più dilagante LA GRANDE APOSTASIA……

    • Catholicus scrive:

      “sulla cupola di S. Pietro si notano i profili di tre pagode.” : sul monte Tabor i discepoli, imbarazzati,dissero “Maestro, facciamo tre tende…” Qui altri discepoli (?), non imbarazzati ma certamente assai confusi, fanno invece tre pagode, con tanto di bonzi buddisti (o di Hare Krishna?).La Chiesa vaticansecondista propone i suoi modelli, le sue nuove priorità, la sua “pastorale”. Dio ce ne scampi e liberi. Da questi preti, liberaci o Madre ! se possibille, illuminali, come facesti con Alfonso Ratisbonne a S. Andrea delle Fratte e con Bruno Cornachiola alle Tre Fontane. Amen

  14. luciano scrive:

    Leggendo questi commenti resto sempre più sconvolto, nel constatare che le persone normali (scusate il termine), si accorgono del disastro spirituale e materiale messo in atto dalla chiesa conciliare che è l’esatto opposto della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, ma la quasi totalità del clero (o appartenente tale) oltre a non vedere nulla plaude a queste eresie. Preghiamo perché la Madonna calpestati al più presto la testa di satana

    • Catholicus scrive:

      Il fatto è, caro Luciano che “la quasi totalità del clero” è stata educata, plagiata e cooptata da una gerarchia rivoluzionaria e anticattolica, eretica fin nel midollo. Sono i rivoluzionari che hanno occupato tutti i posti di potere con l’arrivo di Roncalli e Montini al potere e con il loro CV II. Ricordo di aver letto di un prelato francese che confessava che in seminario se si fosse rifiutato di indossare il clergymen non lo avrebbero ordinato sacerdote. Ecco come si è formata l’attuale “casta” sacerdotale che tutto è fuorché cattolica, apostolica, seguace di Cristo. E ci vogliono come loro, ma non ci avranno, MAI ! Laudetur Jesus Cristus

  15. Christian Nomenomen scrive:

    Quando Papa Francesco ha fatto pubblicare “laudato sì” sul sito del Club Di Roma si sono sprecati elogi trionfalistici. Se non sapete chi sono quelli del Club Di Roma, scaricatevi il dossier che potrete trovare sul sito coscienze in rete “il club dei mondialisti”. Rabbrividiamo!!!

    • Ioannes scrive:

      Presumo che all'”Enciclica Verde” siano (stati) molto interessati anche Bildeberg, Goldman Sachs,Trilaterale e “cuginetti” vari…!

  16. enrico scrive:

    Torna alla mente Vladimir Soloviev e la profetica meditazione tenuta il 27 febbraio 2007 dell’arcivescovo emerito di Bologna Card. Giacomo Biffi durante gli Esercizi Spirituali quaresimali alla Curia romana e a Papa Benedetto XVI e pubblicata sul quotidiano “Il Foglio” del 15 marzo 2007.

    Alla fine del secolo XIX la mentalità più diffusa prevedeva per il secolo che stava per iniziare un avvenire di progresso, di prosperità, di pace. Già Victor Hugo, sul finire dell’Ottocento, aveva profetizzato: “Questo secolo è stato grande, il prossimo secolo sarà felice”.
    1. Solov’ëv non si lascia contagiare da tanto laicistico candore e, nella sua ultima opera, “I tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo”, datata alla Pasqua del 1900, pochi mesi prima di morire, prevede che il secolo XX sarà contrassegnato da grandi guerre, da grandi rivoluzioni cruente, da grandi lotte civili. Sul finire del secolo, i popoli europei – persuasi dei gravi danni derivati dalle loro rivalità – dar

  17. giorgio rapanelli scrive:

    i commenti di cui sopra mi inducono a ricordare che il Partito filoarabo in Vaticano c’è stato sempre. Durante la guerra di liberazione del Sud Sudan dagli anni 1966 al 1971 ci era proibito avvicinarci al Vatican o per cercare aiuti diplomatici, politici e umanitari a favore del Sud Sudan. Avremmo rischiato di avere tra di noi una quinta coo90nna del governo di Khartoum. Quindi, non meravigliamoci se l’anno della “misericordia” accomuna “cani e porci” ai veri fedeli in Cristo. Rispettando tutte le fedi e le ideologie, dobbiamo prima di tutto rispettare la nostra opinione sul Corano, un libro sacro nel quale si riconoscono i mistici Sufi e gli psicotici dell’Isis. E’ come se nel Vangelo ci fosse scritto qualcosa sulla fratellanza universale, con l’accortezza che ci permetta di usare le armi contro chi ci attacca, o di obbligare al Vangelo chi non è d’accordo, oppure di renderlo un sottomesso pagante… Se noi usiamo le armi contro i nostri fratelli nemici, lo facciamo per scelta umana, non perché ciò è scritto nel Vangelo. Se non ci fossimo difesi dai musulmani nei secoli passati, oggi saremmo tutti musulmani. Con somma felicità del partito filoarabo del Vaticano.

    • Raffaele scrive:

      Non conosco il “vecchjo” partito filoarabo del Vaticano.
      Mi viene spontaneo però un accostamento con lo “storico” filoarabismo di Andreotti, che a sua volta era in continuità con quello di Mussolini. Quest’ultimo -e un po’ anche quello andreottiano- significavano “Guardate, cari vicini della sponda Sud del Mediterraneo, che l’Italia è mediterranea ed è cattolica; non atlantica e protestante -e perciò giudaizzante- come l’Inghilterra, né in mano alla Massoneria come la Francia”.

      Discorso vero, provato in modo strepitoso dalla realtà della Libia dell’anteguerra, ma anche del dopoguerra prima della scoperta del petrolio (1960)

  18. Giorgio Drago scrive:

    Ciò che sta accadendo è solo uno degli inevitabili frutti del “rinnovamento” nel quale gli uomini di Chiesa e i loro seguaci laici si sono tuffati come i porcelli nel brago.
    Dopo le chiese che sembrano hangars, i paramenti arcobaleno, le celebrazioni liturgiche “creative” a base di balletti e musica rockeggiante, un papa più personaggio che persona, perchè stupirsi di una basilica di San pietro in stile Cirque du soleil? E’ normale che nani, clowns e fenomeni da baraccone cerchino di attirare il pubblico (pardon: “fare audience”) con i mezzi “spettacolari” di cui dispongono. A quando un’assemblea liturgicoide con contorno di lap dance? Scommetto che le chiese sempre più desolantemente vuote si riempirebbero come uova (del serpente).

  19. Maria Teresa scrive:

    Ha ragione Raffaele: il vdr inaugura la sua nuova chiesa e da persona “modesta” qual’è parte con effetti da film da fantascienza. Dell’Immacolata non gliene importa un accidente. Presto, grazie alla Obscura digital trasmetteranno in cielo immagini di divinità pagane per tutti coloro che, come osserva Piero Vassallo, hanno perso l’intelletto e sono disposti a bersi qualsiasi novità.
    L’unica cosa che mi consola è che Nostra Signora schiaccerà la testa del serpente e manderà all’aria tutti i loro progetti.

    • Catholicus SSM scrive:

      Ne sono convinto anch’io, cara Maria Teresa. Infatti la Beata Emmerick ha previsto la strana Chiesa dei 2 papi, la confusione dottrinale attuale, l’apertura a eretici, anticattolici e atei di ogni tipo, e la persecuzione dei pochi rimasti veri cattolici. “Ma il Signore aveva altri progetti”, ci avverte la beata Katharina. Fidiamoci, quindi, poiché sappiamo che l’Immacolata schiaccerà la testa del serpente infernale, ricacciandolo nell’abisso infernale assieme a tutti i suoi accoliti, anche se non nsappiamo quando e come.

  20. luciano pranzetti scrive:

    Ha ragione Vassallo. Non è tanto la morte del Padre l’aspetto eminente della crisi della Gerarchia e della Chiesa degli uomini, quanto l’offuscamento della ragione. Siamo in piena gnosi ollivudiana e ciò che rattrista ed indigna è il silenzio di quanti – prelati e cardinali intimamente disgustati – non osano obbiettare per il timore di finire nel tritacarne dei massmedia. Exsurge Domine!

  21. Federico Fontanini scrive:

    Stasera vedendo in TV le immagini delle proiezioni di iguana ed animali vari sulla facciata del simbolo della cristianità, nella condivisione piena del vs articolo, mi è tornata a mente questa parola del profeta Ezechiele: Mi disse: «Figlio dell’uomo, sfonda la parete». Sfondai la parete, ed ecco apparve una porta. Mi disse: «Entra e osserva gli abomini malvagi che commettono costoro». Io entrai e vidi ogni sorta di rettili e di animali abominevoli e tutti gli idoli del popolo d’Israele raffigurati intorno alle pareti e settanta anziani della casa d’Israele, fra i quali Iazanià figlio di Safàn, in piedi, davanti ad essi, ciascuno con il turibolo in mano, mentre il profumo saliva in nubi d’incenso. Mi disse: «Hai visto, figlio dell’uomo, quello che fanno gli anziani del popolo d’Israele nelle tenebre, ciascuno nella stanza recondita del proprio idolo? Vanno dicendo: Il Signore non ci vede… il Signore ha abbandonato il paese…».

    • Raffaele scrive:

      Piero Angela, figlio di un grosso massone sepolto nel tempio massonico di Torino e celebrato a Gerusalemme come “Giusto”, ci catechizza da decenni con i prodotti filmici della Massoneria londinese: “L’uomo è un animale fra i tanti”.
      Adesso il biancovestito ci catechizza con la più classica dottrina massonica: “la Natura è Madre Immacolata (nel giorno della Figlia Immacolata dei Progenitori peccatori, di Sion e di Dio Padre); solo l’uomo è una belva “innaturale”, che si ribella assurdamente al proprio ruolo animalesco”.
      Dio ride bonario, invece il rapace e il rettile ci guardano severi e minacciosi.

      Una cartolina da Torino, firmata da Cavour, dai Valdesi e dagli Inglesi e affissa sulla facciata dell’antico obiettivo dei Protestanti… affissa con la Lumière della Révolution francese.
      Cerea! (come disse il medesimo alla Bonino- cuneese)

  22. Federico Fontanini scrive:

    segue dal profeta Ezechiele……Poi mi disse: «Hai visto, figlio dell’uomo? Vedrai che si commettono nefandezze peggiori di queste». Mi condusse all’ingresso del portico della casa del Signore che guarda a settentrione e vidi donne sedute che piangevano Tammuz. Mi disse: «Hai visto, figlio dell’uomo? Vedrai abomini peggiori di questi». Mi condusse nell’atrio interno del tempio; ed ecco all’ingresso del tempio, fra il vestibolo e l’altare, circa venticinque uomini, con le spalle voltate al tempio e la faccia a oriente che, prostrati, adoravano il sole. (Ez. 8:8-16). Sono costernato; nel giorno dell’Immacolata si inizia il “Giubileo” con un atto di omaggio e di celebrazione dell’ideologia ambientalista. Siamo in pieno paganesimo, insulto gravissimo al simbolo della cristianità (si tratti pure della facciata di una chiesa, ma è un simbolo importantissimo). Di questo gesto per il quale non ci sono parole atte a definirne l’empietà dovremo rendere conto a Dio!

  23. Senior 58 scrive:

    Allora, a quanto pare, il tempio più rappresentativo della religione cristiana deve servire da supporto alle ideologie ecologiche (ovviamente col beneplacito del V.d.R,)! E non hanno calcolato, questi campioni dell’ecologismo, quante “tonnellate” di CO2 sono state sparse nell’atmosfera per produrre tutta quell’energia elettrica sprecata nella proiezione? Dov’è la coerenza di questa gente?

  24. valeria villa scrive:

    VISTO LA PROIEZIONE SULLA FACCIATA DELLA CHIESA DELLA CRISTIANITA’: INORRIDITA.

    • Ioannes scrive:

      Proiettare sulla facciata di S.Pietro, simbolo mondiale del Cattolicesimo, quello che poteva benissimo essere un documentario di Folco Quilici versione moderna è stato dissacrante e di cattivo gusto! Un regalo all’islam che ha avuto così l’ennesima conferma, semmai ce ne fosse bisogno, di come ci siamo ridotti noi cattolici. Perchè il biancovestito-dalle-scape-grosse-e-cervello-fino non fatto proiettatare le sofferenze cui sono sottoposti i (da lui) dimenticati cristiani in Siria, Iraq e Medio Oriente? Troppo poco divertente per il “gregge”, vero? Vergogna, vergogna, vergogna!!!

  25. silvia scrive:

    Ho inviato questo testo-email, di sdegno, a Mons. Fisichella:. ….”Sta nascendo un’altra chiesa,.? Ma non è la Chiesa di Gesù Cristo ! NO.
    L’ 8 DICEMBRE è LA FESTA DELL’ I M M AC O L A T A !!!
    VERGOGNOSO, INDEGNO , ORRIBILE DISSACRAZIONE, questo show d’immagini mondane- a S. Pietro!!
    OFFESA alla MADRE di DIO e alla FESTA DELLA SUA IMMACOLATA CONCEZIONE !!!
    Invece di ” proiettare IMMAGINI della Madonna o .SACRE.. ” si .proiettano immagini ..mondane-ecologiche-climatiche?!
    Qualcuno è IMPAZZITO dentro ai Vertici Vaticani ? = NON c’è più fede .

    E’ la prima volta di un simile scempio,…..con il permesso di papa Francesco ( poveretto,…di quali consiglieri è circondato!) !
    Questo è il modo di APRIRE un GIUBILEO della Misericordia ? Cosa indegna . SM

    • Christian Nomenomen scrive:

      Non è il papa che ha dato il permesso, è lui che lo ha voluto, insieme agli altri. L’enciclica “laudato sì” non l’hanno mica scritta una ONG ambientalista! Comunque anche questo “cinema S. Pietro” era stato previsto in una profezia!

    • Catholicus SSM scrive:

      Cara Silvia, ma lei sa che il “signor” Fisichella ha minacciato di scomunicare chi critica Bergoglio? così non succedeva sotto papa Ratzinger: era un vero tiro al bersaglio. Ma lo fecero anche col beato Pio IX, con S. Pio X, con Pio XII. LORO, i rivoluzionati sessantottini, evidentemente avevano la licenza di criticare la gerarchia, quando questa era realmente cattolica. Una volta giunti al potere (fraudolentemente, è ovvio), eccoli diventati autoritari, intolleranti, spietati, contro chiunque osi anche solo dissentire dal ribaltamento della fede cattolica operato da Roncalli e Montini, dal CV II, e oggi così platealmente da Bergoglio. Avevano già minacciato di scomunicare chi partecipa alla messa VO presso le chiese della FSSPX, hanno attuato la diaspora dei FF I, rimosso tutti i prelati non concordi al 100% con Bergoglio : ecco la loro grande “Misericordia”. Libera nos a malo, Domine !

    • Federico Fontanini scrive:

      Qual’è la mail di fisichella? Come si può inviare a costui una lettera nella quale manifestare lo sdegno per quanto avvenuto? Grazie.

  26. silvia scrive:

    Il Sig.Luciano dice : “.sempre più sconvolto, nel constatare che le persone normali ..- si accorgono del disastro spirituale messo in atto dalla chiesa conciliare che è l’esatto opposto della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, ma la quasi totalità del clero (o appartenente tale) oltre a non vedere nulla plaude a queste eresie..”. Certo che è così: Dio illumina i semplici, gli umili ed i puri di cuore,i piccoli. Verissimo : ora, molti Pastori hanno perso la Fede,sono colmi di scienza ,ma vuoti di SAPIENZA DIVINA, vanno alla deriva Dottrinale =è in atto palese APOSTASIA.nella Chiesa, speriamo non ci sia uno scisma. Resterà fedele solo un piccolo gregge lo dice Suor Lucia di Fatima . Preghiamo tanto il S. Rosario ogni giorno,..un santo sacerdote-teologo- mi consiglia di..recitarne almeno 3 al giorno: sono potentissime le promesse della Madonna legate al S. Rosario- fatte al Beato Alano de La Rupe: si può ottenere tutto da Dio. Preghiera, Adorazione Eucaristica,offrir sacrifici.Solo questo resta fare

    • Raffaele scrive:

      Preghiera e altre azioni… unite all’indifferenza verso il Vertice.
      Finché ci tormenteremo, otterremo solo di distruggerci – in una situazione generale già paradossale ed estrema.

      Ripeto la mia “etichetta”, solo perché forse può essere utile: sul Soglio di Pietro -in modo formalmente lecito o no, non sappiamo- c’è Mangiafuoco

  27. roberto scrive:

    giunti a questo punto chiedo con il cuore in mano: cosa possiamo fare,oltre che pregare la Santa Vergine Santissima e il Suo Divin Figlio e Nostro Signore Gesù Cristo, per fermare questa offesa a Dio?

    • Alessio scrive:

      Per intanto , possiamo firmare la petizione del giornale cattolico americano ‘ The Remnant ‘ , che chiede a Bergoglio o di dare le dimissioni o di cambiar registro , e quella di ‘ Lifesitenews ‘ per quanto affermato da Fisichella . Potranno anche non avere esito , ma almeno mostrano al regime che ci sono coloro che non intendono piegarsi .

      • Raffaele scrive:

        È assurdo muoversi in termini di “pubblica opinione” nei confronti di un Direttorio che ha importato le mentaltà liberal/massoniche dentro le mura vaticane e che ci miinaccia con gli uccellacci del malaugurio.
        La risposta è già pronta: “Quanta pazienza ci vuole per riuscire a illuminare o a cacciare queste formiche troglodite! “.

        Nessun dialogo e nessuna stima verso chi recita una parte granguignolesca

    • Christian Nomenomen scrive:

      Se imparassimo a guardare solo al bene, il male avrebbe vita breve. Anche io, caro Roberto, ho passato notti insonni e momenti di turbamento che sfioravano la pazzia o la depressione. Poi, tutto ad un tratto è arrivata la Grazia salvifica. Mi creda, il male del mondo vale si e no il 5%, il 95% è bene. Purtroppo satana ha il complesso di inferiorità e usando i media, i poteri politici, la corruzione ed ogni schifezza fa sembrare che lui stia vincendo. Niente di più falso e meschino! Viva sereno, si affidi a Dio con tutto il suo cuore, preghi di essere fra gli eletti che verranno rapiti da Cristo al momento opportuno. Non ho più nemmeno paura di morire: Gesù Via, Verità e Vita! Sia lodato Gesù Cristo….
      P.S. molto di quello che succederà e vedrà in TV è finzione atta a ingannare, se fosse possibile, anche gli eletti!

  28. Anna vella scrive:

    Ho ottant’anni, non mi faccio prendere dalla disperazione perché ho fede. Spero e credo che diffondendo nel piccolo mondo intorno ad ognuno di noi l’amore per Gesù, offrendo anche le offese che riceviamo da questo scempio, come una piccola parte di quanto Egli ha sofferto sulla Croce, redimendoci, almeno possiamo asciugare qualche goccia del Suo santo sangue! La preghiera è difficile in questo oceano di confusione! Ma noi che ancora combattiamo Satana, dobbiamo pregare e chiedere alla Santa Vergine che non ci abbandoni! Siamo Suoi Figli! Seguitiamo e nell’Amore di Gesù, offriamo anche la nostra miserevole impotenza! Uniamoci e sappiamo riconoscerci nel Suo sguardo!

    • Raffaele scrive:

      Le anime veramente cristiane pensano ai dolori di Cristo, carissima signora. Lei è una di queste.

      La situazione non è particolarmente confusa; è mostruosa. Un Papa -o un occupante la Sede di Pietro, messo lì dalla auto-definita “Mafia di San Gallo” dei Cardinali “aperti” – CONTRO la Chiesa. Roba da matti, in senso proprio.
      Un grazie sincero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili

Il Cupolone violato. Uno show anticristiano a San Pietro previsto per il giorno dell’Immacolata