.

Calendario tradizionale. Giovedì 15 giugno 2017 – Festa del Santissimo Corpo di Cristo – Per il Martirologio clicca qui

.

Gentili amici,

sabato 17 giugno, alle ore 15.00, a Varese (clicca qui) siamo invitati a partecipare alla recita del S. Rosario in riparazione dello scandalo dei “gay-pride” che si terrà in quella città. Chi fosse impossibilitato, può fruttuosamente unirsi con la preghiera a questo atto di riparazione alle offese al Sacro Cuore di Gesù. Preghiamo anche perché il Signore voglia presto darci Santi Pastori che possano guidare i fedeli in questa epoca di smarrimento, di confusione e di empietà. Possiamo rileggere, cliccando qui, le modalità della preghiera di riparazione. È prezioso anche l’ausilio del libretto con gli Atti di devozione al Sacro Cuore e le Litanie del Sacro Cuore (clicca qui).

= = = = = = = = = = = = = = = = =

Per la nostra formazione, vi proponiamo una lettura di Gilbert K. Chesterton. Il testo potrà anche essere scaricato in formato pdf cliccando qui; in tal modo potrete costituire e conservare la vostra biblioteca di letture di formazione.

.

NOTIZIE E AVVISI

 I sacerdoti della Fraternità San Pio X celebrano la Santa Messa in rito antico in diverse città. Per l’elenco completo delle Cappelle in Italia e orari delle celebrazioni, clicca qui.

– Tutte le domeniche e i giorni festivi a Bologna si celebra la S. Messa in rito antico alle ore 18.00 nella chiesa di Santa Maria della Pietà in via San Vitale.

 Tutte le domeniche e i giorni festivi a Verona si celebra la S. Messa in rito antico alle ore 11.00 nella Rettoria Santa Toscana, in piazza XVI Ottobre n. 27.

– Tutti i sabati e nei giorni delle solennità a Brescia si celebra la S. Messa in rito antico alle ore 18.00 nella chiesa di San Zeno al Foro (piazza Carducci). Alle 17.30, recita del S. Rosario, esposizione del Santissimo Sacramento e benedizione eucaristica.

– Ogni domenica e festa di precetto a Pavia si celebra la S. Messa in rito antico, alle ore 9.30 nella chiesa dei Santi Filippo e Giacomo, in via Luigi Porta (centro storico).

– Nella diocesi di Prato si celebra regolarmente la S. Messa in rito antico in latino, in seguito al Motu Proprio “Summorum Pontificum” del 2007 nelle seguenti chiese: la chiesa dello Spirito Santo a Prato (piazza del Collegio), ogni domenica e festa di precetto ore 17.00; la chiesa di Santa Cristina a Pimonteogni domenica ore 10.00; la chiesa di San Martino a Paperino a Prato la prima domenica del mese ore 16.00 e ogni giovedì ore 7.30; la chiesa del Sacro Cuore a Prato (Via Benincasa), tutti i primi venerdì del mese ore 21.00; la Badia di Vaiano, da febbraio a giugno, un sabato al mese. Per il calendario dettagliato clicca qui.

 Ogni domenica e festa di precetto a Firenze, alle ore 11.00 e alle ore 19.00, nella chiesa dei Santi Michele e Gaetano, viene celebrata la Santa Messa in rito antico. Al sabato le celebrazioni sono alle ore 7.30 e 11.00 e nei giorni feriali alle ore 7.30 e 18.30.

– Ogni domenica e festa di precetto a Belluno, alle ore 8.00, nella chiesa di Santo Stefano, viene celebrata la Santa Messa in rito antico.

– In Alto Adige/Sud Tirolo viene celebrata la Santa Messa in rito antico: ogni prima Domenica al mese a Silandro in via Ospedale alle ore 18, ogni terza Domenica al mese a Bolzano in via Weggenstein alle ore 18, ogni quarta Domenica al mese a Bressanone nella chiesa Mariahilf/Zinggen alle ore 18, ogni 8 del mese nella chiesa parrocchiale a Cengles alle ore 17.

 Ogni domenica e festa di precetto a Bergamo, alle ore 9.00 e ogni venerdì alle ore 20,30, nella chiesa della Madonna della Neve, viene celebrata la Santa Messa in rito antico. Al termine della S. Messa del primo venerdì del mese, Adorazione Eucaristica e recita delle Litanie del Sacro Cuore di Gesù. Per essere aggiornati sulle celebrazioni in rito antico, cliccare su https://www.facebook.com/madonnadellanevebergamo/

–  Ogni domenica e festa di precetto a San Lorenzo, frazione di Pizzoli (AQ), alle ore 18.00, presso l’Abbazia di Sant’Equizio, viene celebrata la Santa Messa in rito antico.

– Ogni domenica e festa di precetto a Milano, nella chiesa di Santa Maria della Consolazione, in largo Cairoli, viene celebrata alle 10.00 la Santa Messa in Rito ambrosiano antico. Per  informazioni:http://messatradizionalemilano.blogspot.it/ .

– Ogni domenica e festa di precetto, a Monza, viene celebrata la Santa Messa in rito antico alle 18.45, nella chiesa delle Adoratrici Perpetue del Santissimo Sacramento, via Italia 37. Per informazioni, cliccare “La Messa di sempre – Monza” . 

– Ogni primo venerdì del mese, al Priorato Madonna di Loreto, a Rimini-Spadarolo, alle ore 21, Adorazione Eucaristica notturna per riparare le offese e gli oltraggi al Sacro Cuore di Gesù.

– a Firenze, nell’Oratorio di S. Francesco Poverino, Santa Messa domenicale in rito antico alle ore 10 e tutti i venerdì, alle ore 18.30, Preghiera di Riparazione (S. Rosario, Litanie del Sacro Cuore, Atto di riparazione ed altre preci anche per impetrare l’aiuto divino alla Chiesa martire della ferocia islamica). Per informazioni: Dante Pastorelli, dante.pastorelli@virgilio.it, tel. 055.600804.

– Ogni venerdì un gruppo di fedeli si ritrova per la preghiera a Cremona. Per informazioni: Mauro Faverzani  – mauro.faverzani@gmail.com

– Ogni primo venerdì del mese viene celebrata la Santa Messa in rito antico alle 19.30 a Modena nella parrocchia dello Spirito Santo in via Fratelli Rosselli. Vi partecipano alcuni aderenti alla Lega di riparazione  secondo le intenzioni proposte dalla nostra iniziativa. Ricordiamo che nella medesima chiesa viene celebrata ogni domenica alle 17 la S. Messa (dal 2007) e, a richiesta, anche gli altri sacramenti.

.

– Se altri sacerdoti fossero disposti a fare lo stesso nella zona in cui operano, ce lo facciano sapere e provvederemo a darne comunicazione.

– Ricordiamo che è possibile anche il semplice incontro tra laici che preghino secondo le intenzioni della Lega come già indicato. Anche in questo caso, sarebbe utile segnalarcelo in modo da poterne dare comunicazione. Rimane il fatto che lo strumento più efficace per la diffusione è il passaparola, che sarebbe meglio chiamare apostolato.

– Nei limiti delle nostre forze, siamo a disposizione per incontrare gli amici che intendono impegnarsi in questa impresa. Per questo, si faccia riferimento all’indirizzo di posta elettronica della Lega di riparazione, legariparazione@email.it , e troveremo il modo e il tempo per farlo.

Paolo Deotto – Alessandro Gnocchi

Sia lodato Gesù Cristo

.

LETTURA DI FORMAZIONE

Il cuore del Natale

estratto da un saggio di Gilbert K. Chesterton

per scaricare il testo in formato pdf, clicca qui

.

IL CUORE DEL NATALE

Qual è il cuore del Natale? Spesso la civiltà moderna, come ammoniva Gilbert Keith Chesterton, sembra dimenticarsi proprio del Bambino Gesù, della Sua Natività. Si vorrebbe far festa senza il festeggiato. I super saggi dei nostri tempi, come ammoniva ironicamente il grande scrittore londinese, hanno soppiantato i Tre Magi non solo per i doni diversi dall’oro, incenso e mirra ma per quanto di quella palpitante  atmosfera ricca di fede aveva avvolto il Bambinello deposto nella mangiatoia. Quando i super saggi arrivarono alla Nuova Betlemme infatti notarono qualcosa di particolare in quel nuovo Natale: “Proprio ora che abbiamo imparato a non lasciare nulla alla natura …  c’era un errore da qualche parte. Si sono dimenticati di procurare un bambino”. Non ci può essere un autentico Natale senza il Bambino. Non ci può essere un autentico Natale senza Sua Madre, Maria e senza il Suo padre putativo, Giuseppe. In questo breve saggio del 1926 Chesterton riprendeva la critica a quel mondo moderno che era incapace di pensare dentro il cuore del Santo Natale. In un’altra occasione scrisse: “Il mondo non perirà per mancanze di meraviglie, ma per mancanza di meraviglia”. Non siamo più capaci di stupirci davanti alla grotta di Betlemme?

Chesterton nel 1933 provocava perentoriamente: “Il Natale è assolutamente inadatto al mondo moderno. Presuppone la possibilità che le famiglie siano unite, o si riuniscano, e persino che gli uomini e le donne che si sono scelti si parlino”. Dinanzi allo spaventoso e drammatico declino dell’istituto familiare e del matrimonio sembrerebbe davvero poco adatto alle istanze dei tempi moderni: “Non ci si può aspettare che il Natale si adatti alle moderne speranze di un grande futuro sociale. Il Natale contraddice il pensiero moderno ed è un ostacolo al progresso moderno”.

Share →

One Response to Lega cattolica per la preghiera di riparazione. A Varese, S. Rosario di riparazione dello scandalo del “gay-pride”. Notizie e avvisi. Una lettura di Gilbert K. Chesterton

  1. Tonietta ha detto:

    È inutile che stiamo qui a dircelo ancora una volta che il Natale, soppiantato dal consumismo, non ha più niente a che vedere col Natale vero, quello col Bambinello, san Giuseppe e la Madonna. È un po’ come il discorso del tempo libero che Fabio Trevisan presenta nell’articolo di seguito: si fa ciò che il mondo di oggi vuole che si faccia. Perciò, di quale Natale vogliamo parlare se già ad ottobre la pubblicità martella per far comprare questo e quello e anche di più, convincendoci (noi tutti rincitrulliti) che senza tutto ciò “che natale sarebbe”?
    C’è un abisso, purtroppo, fra il Natale-Natale e il natale della modernità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili

Lega cattolica per la preghiera di riparazione. A Varese, S. Rosario di riparazione dello scandalo del “gay-pride”. Notizie e avvisi. Una lettura di Gilbert K. Chesterton