Oggi il sito americano “Church Militant” ha diffuso questo tweet.

La traduzione dice letteralmente: “Le fonti confermano che Viganò ha attivato l’’interruttore della morte’, il che significa che, se alla fine egli morirà, verrà resa pubblica un’intera collezione di documenti nascosti che incriminano i cardinali del Vaticano, i vescovi e il papa stesso. Pregate per Viganò. Possiamo confermare che sta temendo legittimamente per la propria vita”.

Se fonti attendibili sostengono che un vescovo di santa romana chiesa deve cautelare la propria incolumità stando in guardia da “cardinali, vescovi e papa”, anche il neocattolico più beota è costretto a riconoscere che qualcosa non va. Non nelle periferie, ma nel cuore del potere romano. Pare che la neochiesa pedofila e sodomita abbia affidato la narrazione del suo antivangelo a qualche figlio degenere di Dan Brown.

Insomma, mentre Bergoglio cala il proprio irreligioso silenzio su abusi e coperture e commissiona a un’informazione connivente l’ermeneutica del memoriale Viganò in modo che l’autore ne esca screditato, in America tira tutt’altra aria. Adulazione e insabbiamento non trovano terreno fertile come in Italia, anzi. Oltreoceano, ordini e avvertimenti del capo cadono nel vuoto perché, laggiù, la magnitudine dell’orrore che sta tracimando da ogni crepa dell’edificio ecclesiale sovrasta ogni voce che si affanni per tacitarlo. L’effetto domino dell’indagine condotta in Pennsilvanya si estende entro e oltre gli Stati Uniti e investe i quattro continenti. La Germania si incendia come la Pennsylvania, come il New Jersey, come il Connecticut, perfino come il già arso Massachusett. Come chissà quanti altri stati.

Il clima dentro Santa Marta non deve essere molto tranquillo. Dopo aver definito i suoi detrattori “cani selvaggi”, martedì scorso Bergoglio, nell’omelia mattutina, ha suggerito come le accuse mosse contro il papa e i vescovi siano opera del diavolo. Inoltre, è stato reso noto dal Vaticano che per il prossimo febbraio si terrà a Roma un incontro straordinario tra i presidenti delle conferenze episcopali di tutto il mondo, incentrato sulla protezione dei minori. Una trovata fondamentale per lavare la valanga di sporcizia piovuta sulla cupola romana soprattutto quando, anzitempo, è trapelato anche il drammatico risultato di uno studio commissionato dalla chiesa tedesca da cui emergono abusi sessuali perpetrati per decenni da migliaia di chierici ai danni di migliaia di bambini.

Bergoglio ha anche incontrato un gruppo di vescovi americani (tra cui il cardinale Daniel N. DiNardo e l’arcivescovo Jose Gomez, rispettivamente presidente e vice presidente della Conferenza episcopale degli Stati Uniti, e il cardinale Sean O’Malley di Boston, il principale consigliere di Bergoglio in tema di abusi sessuali) per approfondire i motivi per cui un predatore seriale conclamato come l’ex cardinale McCarrick abbia conquistato e a lungo mantenuto una posizione di vertice nella chiesa statunitense. Ma forse dovrebbe saperlo già molto bene.

Share →

36 Responses to Viganò: dagli amici (e dai confratelli) mi guardi Iddio – di redazione

  1. Luciano Pranzetti ha detto:

    Un Papa (?) che riceve, abbracciandoli, due sodomiti – Yayo Grassi e Iwan Bagus – che nel dicembre del 2012, ancora arcivescovo di BA, approva l’adozione di un bimbo a una coppia sodomitica; che accoglie transessuali e preti progay, volete che non sapesse alcunché del marcio Carrick, uno dei principali suoi elettori? Ma è solo Berlusconi quello che non può non sapere? E che dire di un Papa che si sbraccia per demolire muri e installare pontili, trovando comodo rintanarsi in un muro di silenzio, come già fece cardinali estensori dei DUBIA?

    • quello ha detto:

      A Bergoglio prima di affrontare qualsiasi altro chiarimento relativo alle già note vicende bisognerebbe porre una domanda semplice semplice.
      Santità hai per amici e accoliti, tra consacrati e laici, solo pederasti noti, sodomiti dichiarati, coppie omosessuali famiglie atipiche lesbiche abortisti.E ci sembra che hai in odio tutti quelli che si sforzano di vivere naturalmente.
      Santità qualche problema? ..senza pruderie..

  2. Antonello ha detto:

    Avanti con Maria!

  3. Oswald Penguin Cobblepot ha detto:

    Mi auguro caldamente che una simile notizia non sia vera. Ma stiamo scherzando?! Un prelato della Chiesa cattolica si sente minacciato nella propria incolumità da altri prelati della stessa Chiesa?! Ma neppure nella peggiore Gotham avrei mai immaginato una cosa così! Qui siamo al livello del gangsterismo, della Chicago anni ’20! Preghiamo, senza tregua ne’ riposo.

    • jb Mirabile-caruso ha detto:

      O. P. Cobblepot: “Un prelato della Chiesa cattolica
      ……………………..si sente minacciato nella propria
      ……………………..incolumità da altri prelati della
      ……………………..stessa Chiesa?!”.

      Se mi concede, signor Cobblepot, vorrei precisare una cosa estremamente importante: mons. Viganò erroneamente pensa di appartenere alla Chiesa cattolica di Cristo, mentre Bergoglio sa di appartenere alla neochiesa conciliare, pedofila e sodomita che lui artatamente spaccia per la Chiesa di Cristo.

      L’errore di mons. Viganò sta nel fatto – comunissimo tra i cattolici che vogliono rimanere cattolici – di non volere accettare l’accadimento storico che la Chiesa di Cristo ha subìto, per mano della massoneria, nel contesto del Conclave del 1958 una sorta di usurpazione del Suo Papa e Papato, rimanendo in tal modo letteralmente impossibilitata a parlare e ad agire.

      Conclusione: Viganò chiede le dimissioni di un papa che non è in realtà papa, mentre la Chiesa a cui Lui pensa di appartenere langue impotente senza Papa e senza il suo aiuto ad averne Uno!

      • angela ha detto:

        Concordo, è ora di tirare fuori tutti gli scheletri impolverati negli armadi, non sarebbe stato possibile alla vera Chiesa arrivare a tale degrado sodomitico se non fosse che la falsa chiesa eclissa la vera (parte del segreto di La Salette, come pure Roma che perderà la fede e l’arrivo dell’anticristo, il tutto avverato sotto i nostri ciechi occhi) e non ci sono papi all’orizzonte; anche il popolo gode di infallibilità quando riesamina ciò che si è sempre creduto.

        • jb Mirabile-caruso ha detto:

          angela: “…se non fosse che la falsa
          ………..chiesa eclissa la vera…”.

          Non penso, gentile sig.ra Angela, che la rappresentazione de La Salette sia corretta: perché la falsa-chiesa non si espone per eclissare la vera, ma piuttosto si nasconde dietro la vera-chiesa spacciandosi artatamente per essa.

          È con il suo nascondersi – e con il suo aggiunto spacciarsi – che la falsa-chiesa raggiunge con così immenso successo il suo obiettivo finale: l’inganno di far credere al mondo cattolico intero e non solo, di essere la Chiesa di Cristo che, riformandosi sino al punto di rinnegare Se stessa, abbraccia il mondo.

          Da osservare, tuttavia, che l’inganno è un planetario successo anche in forza del silenzio ed inazione della Chiesa di Cristo inflittoLe dalla falsa-chiesa con l’usurpazione del Papa e del Papato.

          Un vero e proprio capolavoro di Satana!

    • Alfonso Zito ha detto:

      Anche Gotti Tedeschi te,è per la sua incolumità. È da tempo che satana alberga in Vaticano.

  4. pisus ha detto:

    Giovanni Paolo I?

    • Alessandro2 ha detto:

      Eeeeesatto. I tempi dei Borgia a Roma non sono mai finiti. Solo, rispetto a quei tempi, hanno meno fede.

    • anonimo ha detto:

      Mi hai preceduto, caro amico, anch’io mi pongo sempre la stessa domanda; è stata per cause naturali la sua morte ? si parla addirittura di un aiutino dato a Papa Pacelli per aiutarlo a ritornare alla casa del Padre Celeste prima del 1860, anno in cui avrebbe sicuramente rivelato il 3° segreto di Fatima. Che ambientino il Vaticano , vero?

  5. lister ha detto:

    “Bergoglio ha anche incontrato un gruppo di vescovi americani (tra cui il cardinale Daniel N. DiNardo e l’arcivescovo Jose Gomez,”
    Per raccontarsi un po’ di barzellette:

    https://www.lifesitenews.com/blogs/smiling-faces-vatican-releases-photos-of-pope-meeting-us-bishop-over-abuse?utm_source=LifeSiteNews.com&utm_campaign=49b682640b-Catholic_9_13_2018&utm_medium=email&utm_term=0_12387f0e3e-49b682640b-402144301

  6. Gian Maria Guarini ha detto:

    Prego ogni giorno per Carlo Maria Vigano’ , perchè lui si converta… è un uomo ossessionato dai soldi dell’ eredita’ familiare al punto tale da intentare una accusa di circonvenzione di incapace alla sorella Rosanna , accusandola ingiustamente di aver approfittato dell’ ictus che aveva colpito nel 1996 ll fratello comune Lorenzo Vigano’. Accusa decaduta ovviamente allorquando Lorenzo vigano’ testimonio’ ai giudici di essere pienamente capace di intendere e di volere. …Carlo Maria Vigano è molto avido,.. e lo stesso fratello Lorenzo ha presentato denuncia contro di lui per estorsione e appropriazione indebita, scagionando la sorella Rosanna,e accusando Carlo Maria (con prove inoppugnabili) , di aver venduto beni relativi alla eredita’ ed aver poi occultato gli incassi agli altri fratelli,,, è inevitabile che cio’ abbia suscitato scandalo ed è comprensibile che sia Papa Bendetto che Papa Francesco gli abbiano negato la nomina a cardinale , nomina che era diventata per lui una ossessione… Grazie per la pubblicazione del mio intervento.Dio vi…

    • Oswald Penguin Cobblepot ha detto:

      Mi perdoni se le sembro un ingenuo (e l’assicuro che questo Pinguino sa volare, almeno con l’immaginazione): ma tutto questo che cosa c’entra con le accuse mosse dal mons. Viganò contro la sozzura omo-pedo-erotica che imperverserebbe? Ammettiamo pure che monsignore sia un ladro ed un truffatore: questo forse rende le sue accuse – circostanziate da nomi, fatti, date – meno credibili? Se egli è quell’ “uomo ossessionato dai soldi”, fino al punto di intentare liti temerarie contro i propri congiunti, allora saranno i tribunali a condannarlo. Ma ben diversa cosa sono le fogne di pederasti, che (a suo dire) marciscono sotto/dentro la Chiesa. Se queste accuse dovessero essere infondate, allora sì che avremo il diritto di sputargli in faccia (ovvero di infilzarlo con uno dei miei terribili ombrelli). Prima, no!

      • Gian Maria Guarini ha detto:

        Grazie Oswald per la tua risposta… ma il problema è l’ affidabilità: non è affidabile per nulla un vescovo che ignora il comandamento di N.S.Gesu’ Cristo “…Non potete servire a Dio e al denaro ” … ed inoltre non è affidabile un vescovo che contravviene chiaramente alle istruzioni di san Paolo a Timoteo (1Tim 3,1-3) quando si esorta il vescovo a non essere attaccato al denaro … e infine mi sembra che stia mostrando i tratti visibili di una personalità affetta da disturbo paranoide, laddove dichiara di temere per la sua vita , rilasciando interviste al telefono da luoghi nascosti … lo dico senza nulla togliere alla gravità del problema della pedofilia e degli abusi sessuali fra i sacerdoti …tra l’ altro esiste una foto in cui Mons. Vigano’ si mostra sorridente assieme al card. Mc Carrick ben dopo la l’ avvenuta contezza dei gravi peccati di Mc Carrick… e quindi c’è anche un velo di ipocrisia in lui …

        • angela ha detto:

          Non trovo esemplare né affidabile chi getta fango su Viganò senza prove alcune, comunque al di là di ciò a me interessa la sua denuncia e la ritengo attendibile come ritengo attendibile mons Viganò, se anche avesse avuto qualche problema di eredità che non spetta a noi giudicare. La macchina del fango è ora che si fermi e si riveli il vero fango che copre la falsa chiesa di Bergoglio-Ratzinger, entrambi non cattolici.

          • Catholicus ha detto:

            Concordo al 100%. Di depistaggi gli italiani accodati ai posti di potere sono maestri da secoli !

        • bbruno ha detto:

          …e i milioni di dollari fatti affluire dal card. Mc Carrick nelle casse vaticane dalla Papal Foundation per aggiustare i conti dell’ Istituto Dermopatico dell’ Immacolata (pensa un po’ dove finisce l’Immacolata!, di proprietà del Vaticano, quindi… e serviti per coprire le porcate dei Mc Carrick, a danno e rovina – mica finanziaria ma della vita – di migliaia di ragazzini e giovani, non bastano a svergognare la favola del distacco di pappo francseco dal vil danaro e la rispettabilità dei suoi silenzi? Che se è vero che non si possono servire Dio e Mammona insieme, nemmeno si può servire Dio CON Mammona!
          Pagliaccio il Costui e pagliaccesche le sue difese ad oltranza!

  7. D.A. ha detto:

    Gian Maria Guarini, preghi invece per Bergoglio e per la sua anima, se non si converte!

    • gian maria guarini ha detto:

      caro D.A. : certamente che prego per il Papa e per la sua conversione.!.. anche perche’ è lui stesso che lo chiede ai fedeli …

      • Matteo ha detto:

        Io prego perchè l’impostore venga defenestrato al più presto e messo in condizione di non nuocere. Se poi si converte buon per lui, perchè si salva l’anima, ma costui deve essere messo da parte datosi che non è affatto papa, ma solo un usurpatore probabilmente mai eletto, e certamente decaduto; afflitto da un male progressivo al cervello ed eretico, indegno di occupare la prima sede. Il suo papato è privo di ogni validità e la sua credibilità e rispettabilità in quanto papa sono sotto zero.

        Se fosse solo un losco fiancheggiatore di manigoldi e pedofili sarebbe un pessimo papa (come tanti) ma sarebbe pur sempre papa, invece è un usurpatore perchè è stato eletto nel dubbio e papa dubbio non è papa, è eretico e pertanto decaduto ed è malato al cervello ovvero impedito al papato.

        Bergoglio papa è una contraddizione in termini e la pedofilia e la corruzione morale tragicamente neppure c’entrano.

  8. D.A. ha detto:

    … e da piccolo Carlo Maria si metteva spesso le mani nel naso, litigava coi compagni di scuola e qualche volta, è provato, quel malandrino ha pure rubato la marmellata nella dispensa della mamma…

  9. Luciano Pranzetti ha detto:

    Il classico sistema leninista per delegittimare l’avversario scavando nel passato. Ammesso che CM Viganò sia un frustrato, un maneggione, un rancoroso, ciò non smonta la sua denunzia e i contenuti che stanno avendo pieno riscontro. E poi: San Paolo, Sant’ Agostino, Sant’Ignazio, son forse da destituire per il fatto d’essere stati dei fior di peccatori, uomini di sangue, gaudenti? La loro dottrina è, forse, per questi loro trascorsi da ritenersi mendace?

  10. D.A. ha detto:

    … e soprattutto per aver rubato la marmellata non è diventato cardinale…

  11. Fabio ha detto:

    Eccola qua la Chiesa della Misericordia di begoglio.
    Che sia da esorcizzare….?

  12. Marisa ha detto:

    Se quanto afferma Church Militant risponde al vero, siamo ben oltre il peggiore Dan Brown.

  13. Miles ha detto:

    Dedicato a quelli che demonizzano invece di argomentare (forse perché argomentazioni non ne hanno), a cominciare dal tizzone d’inferno (per dirla con Alessandro Gnocchi)

    Su «Chiesa e post concilio» è pubblicato un appello, uno dei commenti al quale è il seguente:

    – Noi stiamo col Papa!

    – Anch’io, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?

    – È un vile attacco per invidia!

    – Forse, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?

    – Non dobbiamo attaccare il Papa!

    – Certo, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?

    – Cum Petro et sub Petro!

    – Ok al 1000/1000, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?

    Alfredo Maria Morselli

    (http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2018/08/migliaia-di-donne-cattoliche-chiedono.html)

    • Matteo ha detto:

      Anche io stò col papa, cum Petro et sub Petro, ecco perchè non vedo l’ora che l’usurpatore Bergoglio venga messo da parte.

      Don Morselli sa bene che un papa omosessuale o pedofilo resta papa, ergo
      chi se frega di Viganò… quà bisogna rottamare l’impostore della pampa e solo restituendo un vero papa alla Chiesa si può sperare di fare pulizia in quella
      cloaca intasata che è diventata il Vaticano.

      Con il perito chimico fumatore di cannabis di Buenos Aires non si va da nessuna parte.

      • Maria ha detto:

        Bergoglio è frutto di un Conclave: tutti i Cardinali impostori? Tutti d’accordo?
        Dovrebbe sciogliersi tutto il
        Collegio cardinalizio.
        Tuttora nessuno di loro osa smentirsi sul voto
        Dunque Bergoglio è il legittimo Papa, ci piaccia o no.

        • Matteo ha detto:

          @Maria…

          Anche Benedetto XVI e’ stato eletto in conclave, ma non e’ piu papa perche’ si e’ dimesso.

          Bergoglio invece se anche fosse stato validamente eletto ( e il silenzio dei cardinali al riguardo semmai avvalora i dubbi sulla validita’), e’ decaduto per essere caduto in eresia formale pertinace in foro esterno, come evidente dopo i dubia a cui non puo certo rispondere.

          A cio si aggiunga il vizio fisico, ovvero il cervello malato, che lo rende anche fisicamente incompatibile con la funzione papale. La neoplasia che gli ha intaccato il cervello e’ inoperabile e pertanto egli e’ incompatibile col papato essendo inguaribile.

          Che sia stato eletto in conclave stando ai fatti e che ci piaccia o no, non conta piu nulla, costui e’ un usurpatore che impedisce la prima sede e va rimosso senza ulteriori indugi.

          • Maria ha detto:

            Chi lo dovrebbe rimuovere e chi ci dovrebbe andare al posto suo?
            Avremmo due Emeriti e un Regnante?
            Non condivido il termine “usurpatore” perché non è stato lui a cacciare Benedetto con la violenza.

  14. anonimo ha detto:

    to be or not to be (catholic) ? if it is bettere to became luteran or to remain carholic in these dark times. Our Lady of La Salette, restore the holy Chutch !

  15. Daniele ha detto:

    Io sono totalmente e senza alcuna esitazione con Mons. Viganò ringraziando Dio per avergli permesso con retta coscienza di compiere questa opera di grande coraggio e di verità per il bene supremo di Santa Madre Chiesa. Che sebbene ferita a morte e apparentemente agonizzante è sempre la nostra madre suprema. Per questo io mi domando : sono poi così totalmente prive di finalità anti cattoliche le inchieste partite dalla Pennsylvania? Comprendetemi bene: non si tratta di difendere l’indifendibile. Il marcio nauseabondo che fuoriesce da certe diocesi e sacrestie deve essere ripulito per il bene di tutti innanzitutto della Chiesa stessa. Però io mi domando: sarà tutto così evidente? Come si fa a perseguire abusi che in molti casi risalgono a più di quarant’anni fa? Con che garanzia di trasparenza e di imparzialità da parte degli organi inquirenti? E se qualcuno andasse solamente e volgarmente “a soldi”?
    Ora sventuratamente il soglio di Pietro è occupato da Bergoglio. E se tutto questo fosse avvenuto sotto, che so, un Gregorio XVII che cosa avremmo detto?

    • Catholicus ha detto:

      Con Siri al ponte di comando non se la sarebbero vista così bene come è successo con Roncalli e Montini (e con i papi postconciliari). Purtroppo, ripeto sempre, Siri chinò il capo e si sottomise al ricatto massonico-clericale, cioè del partito di Satana. Tutto il resto (deriva dottrinale, liturgica, pastorale, catechistica e depravazione morale) ne è stato l’inevitabile conseguenza. se si apre una falla, l’acqua irrompe e distrugge la diga. Così è stato con la resa di Siri ai cardinali massoni. Poi il lavoro sporco o hanno fatto Roncalli e Montini (NOM, rifiuto della talare, dell’altare, comunione sulla mano, nuovi orribili edifici sacri, desacralizzazione a go-go…) e i papi successivi nulla hanno fatto per opporsi alla deriva satanica; veramente Luciani qualcosa intendeva fare, buttar fuori dal Vaticano i masson, ma glie lo impedirono (furibonda lite con Villot la sera prima della sua morte…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili

Viganò: dagli amici (e dai confratelli) mi guardi Iddio – di redazione